I Tre paletti fondamentali del Mystery Audit secondo Autogrill

Video

Nicola Caramaschi, Quality Health & Safety Environment Director Autogrill S.p.A. intervistato dal Presidente dell'Associazione Mystery Auditing Italia, Susanna Gonnella, ci racconta che il Mystery ha tre paletti fondamentali: 1) una check list appropriata con domande oggettive e soggettive, con pesi differenti - 2) Mystery auditor professionali, formati sugli standard dell'organizzazione monitorata con specifiche abilità, conoscenze, competenze e soprattutto particolari caratteristiche personali - 3) la verifica di coerenza dei dati, che è fondamentale per la bontà del dato.

Questa è la quarta di una serie di "pillole video" sull'argomento Mystery Audit


Associazione Mystery Auditing Italia utilizza dei cookies per offrirti un migliore servizio. Continuando, accetti questi cookies. Ok