Scoperte nel viaggio di applicazione dell’audit in incognito [ARTICOLO]

Il Mystery Learning nel campo della Formazione cogente


Il caso di studio che voglio esporre prende forma dalle riflessioni fatte negli ultimi mesi sulle parole Innovazione e Sostenibilità. Parole che sono sinonimo di sfida e di cambiamento di prospettiva, anche per quanto riguarda l’uso delle norme e la possibile connessione tra norme cogenti e volontarie.



Ho deciso di non trattare l’audit in incognito nelle sue più tradizionali applicazioni commercio, servizi al consumatore, ecc.) ma condividere un’esperienza recente sul monitoraggio in incognito della formazione cogente sulla sicurezza, utilizzando l’approccio metodologico della norma italiana sul mystery audit; la UNI 11312-1:2017 sul processo

e la 11312-2 di prossima pubblicazione relativa ai requisiti (compiti, conoscenze e abilità) delle tre figure professionali identificate: progettista, coordinatore e auditor in incognito.

Il racconto di un’esperienza reale vissuta in prima persona come Imprenditrice e come Presidente dell’Associazione Mystery Auditing Italia per valorizzare gli investimenti sui

temi della sicurezza, del benessere, della salute in azienda e al contempo fare cultura sull’uso della metodologia di audit in incognito.


(scarica l'articolo per continuare a leggere....)


Articolo Rivista Qualità AICQ_Intervento Susanna Gonnella
.
Download • 509KB


16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti